Il progetto Chinook ebbe inizio nel lontano 1989 con l’obiettivo di sviluppare un software dotato di un intelligenza artificiale tale da riuscire a battere i campioni mondiali di Dama.
A 18 anni di distanza il progetto è giunto finalmente a termine, con risultati strabilianti che stanno mettendo in crisi i campioni di Dama, incapaci di vincere anche solo una partita contro il super-programma. E’ praticamente imbattibile.
Ci hanno lavorato 7 esperti dell’università di Alberta (Canada), capitanati dal responsabile Jonathan Schaeffer, utilizzando per la ricerca fino a 200 computer.
Sono stati loro a programmare Chinook, e ad insegnarli tutte le 500 miliardi di miliardi (circa) di combinazioni che il gioco della dama prevede. Il software effettua le proprie mosse a seconda della situazione in cui la scacchiera si trova, e la sua infallibilità ha permesso di battere i migliori giocatori mondiali di dama, che sono riusciti a metterlo in difficoltà in qualche mossa, ma non hanno mai vinto una partita. Giocatori perfetti a cui gli scienziati hanno anche fatto ricorso per realizzare questo programma.

Il gioco non è il massimo per quanto riguarda la grafica e l’immediatezza, ma ovviamente questo è uno degli ultimi aspetti ai quali gli sviluppatori hanno dato conto.
Ogni quadrato della scacchiera è identificato da un numero, e il giocatore può scegliere che mossa eseguire spostando le pedine da un quadrato all’altro seguendo i numeri indicati in un menù a tendina sulla destra.
Il risultato conseguito da questo progetto è stato accolto con entusiasmo da tutta la comunità scientifica, «Credo che con Chinook abbiamo mostrato il ventaglio di ciò che è possibile fare nel campo dell’intelligenza e della tecnologia artificiale», ha spiegato Schaffer «Ora siamo in grado di affermare con assoluta certezza che nel modo di “pensare” di Chinook non è possibile il minimo errore. Al cento per cento».
Che aspettate a smentirlo?